30 settembre – 2 ottobre 2022 | Il tropico del camper | ISOLE DA SOGNO

Un’immersione totale nella bellezza delle isole del Tirreno toscano

Visiteremo gli ambienti naturali e straordinari dell’isola di Giannutri, una delle più piccole isole dell’Arcipelago, riserva naturale e paradiso per la nidificazione di moltissimi uccelli, e luogo di particolari fioriture autunnali; scopriremo i panorami unici regalati dall’Isola del Giglio, tra profumi e colori della macchia mediterranea presenti anche in autunno, fino alla magnifica spiaggia granitica del Campese ed infine conosceremo anche “l’Isola che non c’è più”, l’Argentario, con le sue torri a guardia di pirati e corsari, oggi punti perfetti per ammirare la bellezza unica di questo meraviglioso tratto di costa italiana

Visiteremo gli ambienti naturali e straordinari dell’isola di Giannutri, una delle più piccole isole dell’Arcipelago Toscano, riserva naturale, paradiso per la nidificazione di moltissimi uccelli e luogo di fioriture particolari… ma anche sito di curiose leggende che raccontano di un fantasma! Ed il giorno dopo andremo alla scoperta dei panorami unici regalati dall’Isola del Giglio, tra profumi e colori della macchia mediterranea, fino alla magnifica spiaggia granitica del Campese.
Due luoghi straordinari da vivere senza fretta.

In breve

Alla scoperta dell’Isola di Giannutri, minuscola riserva del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, dell’Isola del Giglio, l’antica Aigilon per i Greci e dell’Argentario, l’isola che non c’è più. Tutte ospitano ambienti naturali unici e luoghi dove si è fatta la Storia.

Documenti necessari

Passaporto o carta d’identità. È necessario viaggiare con uno dei due documenti in corso di validità.

Il viaggio

  • Durata: 3 giorni – 2 notti
  • Tipologia di viaggio: Escursionistico
  • Difficoltà: E
  • Gruppo: min 6 – max 20 partecipanti
  • Prenotazioni: entro 10 giorni dalla partenza

Questo è un viaggio de IL TROPICO DEL CAMPER

Giannutri, l’isola di Diana

Giannutri

Giannutri è la più meridionale delle isole dell’Arcipelago Toscano. Senza sorgenti d’acqua dolce, qui la vita naturale ha dei ritmi e dei colori completamente diversi da quelli a cui siamo abituati.
Collegata con la terraferma da un traghetto che effettua il servizio solo due volte a settimana, dopo un’ora di traversata – che già di per sé è un’avventura nell’avventura, non è raro infatti scorgere delfini! – arriveremo in una delle due calette dell’isola, in base al vento: una particolarità, questa dei due approdi, che ha reso quest’isola un luogo strategico anche in epoca romana!
Noi supereremo l’unico piccolissimo luogo abitato per addentrarci in un altro mondo, fatto di odori mediterranei, colori netti, suoni rilassanti. Il sentiero quasi pianeggiante attraversa una macchia bassa fatta di euforbia dalle foglie rossicce, bianco teucrio e rosmarino odoroso, accompagnati dalle voci dei gabbiani e dalla vista del mare, fino a giungere nei pressi del faro, su una scogliera nera che precipita nel blu delle onde…

⌚Tutto il giorno, dalle 9.30

📍 App. Porto Santo Stefano | Monte Argentario (GR) | informazioni
🚶‍♀️ Gruppi piccolissimi, max 12 persone, per tutti

📞  prenota ora chiedi info

📍informativa covid-19

Ven 1° nov – Dom 3 nov 2019 Tre giorni sull’isola del Giglio

Tre giorni per scoprire le bellezze dell’Isola del Giglio, perla dell’Arcipelago Toscano, accompagnati da una guida ambientale escursionistica.


Camminando scopriremo l’altro volto dell’isola, non solo mare ma paesaggi mozzafiato dove la macchia mediterranea è padrona

Continua a leggere

05 – 07 apr 2019 Paradisi Terrestri per Le Vie dei Canti

Paradisi Terrestri Isola di Giannutri e Argentario

Date viaggio: 05 apr 2019 – 07 apr 2019

Base fissa

Tre giorni a piedi nella Natura incontaminata e selvaggia dell’Argentario e del Parco della Maremma: dall’esclusiva Cala di Forno, la spiaggia che si raggiunge solo a piedi o in barca, dove daini e caprioli si avvicinano confacilità sull’arenile, all’isola protetta di Giannutri, Paradiso dell’avifauna, piccolissima e preziosa , area ZPS e SIC (Zona di Protezione Speciale e Sito di Importanza Comunitaria), non visitabile se non accompagnati da una Guida riconosciuta, dove i Domizi-Enobarbi, famiglia di origine di Nerone, hanno costruito nel II° secolo dC una villa di cui ancora sono visibili i resti. A darci il saluto finale la solitaria Torre di Capo d’Uomo, a picco sul mare dell’Argentario, ancora a guardia dell’arrivo dal mare di Pirati e Corsari come secoli fa.
Continua a leggere

L’isola del Giglio, il paradiso dell’arcipelago toscano

Camminando scopriremo l’altro volto delle isole, non solo mare ma paesaggi mozzafiato dove la macchia mediterranea è padrona.

Continua a leggere

Giannutri, l’isola della Luna

Una giornata lungo i sentieri dell’isola di Giannutri, la più meridionale dell’Arcipelago Toscano.
I greci la chiamavano “Artemisia”, i romani “Dianium”, in onore alla dea lunare Diana, ispirati dalla sua forma a falce lunare come il diadema della Dea.

Continua a leggere