| 13 FEBBRAIO 2022 | GRADOLI – Percorsi Etruschi, Simulabo e Anna Rita Properzi insieme per un full immersion alla corte dei Farnese!

Estasi e tormenti d’amore alla corte dei Farnese, visita guidata al Museo del costume farnesiano di Gradoli! Il Sistema museale del lago di Bolsena – Simulabo propone, per il tutto il mese di febbraio 2022, un ricco calendario di laboratori e percorsi interpretativi gratuiti, ideato per conoscere ed ammirare in un’ottica interdisciplinare il territorio del lago di Bolsena.

Domenica 13 Anna Rita Properzi  accompagnerà i curiosi e gli appassionati ad una visita insolita del Palazzo Farnese di Gradoli e al borgo, raccontando le dinamiche familiari che portarono alla costruzione dell’imponente palazzo, con uno speciale focus sul legame unico tra il paese, il lago e la famiglia Farnese.

Saranno aperte al pubblico le sale comunali e si potranno ammirare i soffitti decorati, gli affreschi emersi negli ultimi restauri e i graffiti fatti nei secoli dalla servitù sprezzante nel corso di varie vicende storiche. 

L’obiettivo del progetto, realizzato con il sostegno della Regione Lazio, L.R. 24/2019 – Annualità 2021, è di rendere le comunità del lago, e non solo, più consapevoli della ricchezza del territorio che le circonda, avvicinandole al contempo ai musei del sistema, che la interpretano e custodiscono.

A tutti l’invito a godere di queste attività esperienziali e di interpretazione del patrimonio naturalistico, paesaggistico, culturale e artistico immersi nella bellezza dei paesaggi del Sistema Museale del Lago di Bolsena.

  • Appuntamento alle 10.00
  • Gradoli (VT), Museo del Costume Farnesiano
  • Obbligatorio portare una mascherina
  • Necessario Super Green Pass

La partecipazione all’iniziativa è gratuita ma con obbligo di prenotazione ai seguenti recapiti:
– Percorsi Etruschi  320 3149587 / Anna Rita Properzi 333 491 2669 / [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.