Nel regno di Tiburzi! Trekking alla Selva del Lamone

SAB 20 GIUGNO

🥾  I sentieri della Selva del Lamone ci conducono in un’escursione immersi nel verde, un viaggio nel cuore di un bosco intricato, fitto, labirintico e sempre diverso. Un luogo vivissimo, dove anche le rocce sono ricoperte di muschi verdeggianti e felci, dove gli uccelli si avvisano del nostro passaggio e tra le fronde i selvatici ben nascosti nel loro regno ci osservano passare ignari.
Camminare tra il folto del bosco ci darà quasi la sensazione di essere smarriti nel mezzo della primordiale selva oscura, ma avremo anche l’opportunità di scoprire le tracce di un bosco vissuto in un passato neanche troppo lontano, fatto di boscaioli e butteri, pastori e cacciatori, briganti e carbonai…
Fino alle imponenti rovine della fortezza etrusca di Rofalco, dove senza preavviso il bosco si apre e ci regala una visione magica sulla valle dell’Olpeta e della Fiora,che spazia fino al mare.


📅 Sab 20 giugno  | Prenotazione entro il 18 giugno
⌚ Tutto il giorno, dalle ore 10
📍Riserva Naturale Selva del Lamone | Farnese (VT) | informazioni

🚶‍♀️ Gruppi piccolissimi, per tutti

📞  prenota ora chiedi info

📍informativa covid-19

20-23 giu 2019 Alla Corte dei Farnese Per Le Vie dei Canti

Alla Corte dei Farnese Stato Pontificio
Date viaggio: 20 giu 2019 – 23 giu 2019


Tre giorni tra boschi, rovine e palazzi nel cuore della Tuscia, panorami incredibili sul Lago di Bolsena, sulle tracce della famiglia che ha fatto la Storia. Oltre alla celeberrima dimora di Caprarola, la Tuscia è pressoché costellata di rocche, palazzi, castelli, monumenti dovuti alla magnificenza dei Farnese. Ma con il tracrollo economico e sociale della famiglia, anche le città ad essa legate ebbero una sorte spesso infelice: come Castro, capitale di un piccolo ducato, rasa al suolo dopo poco più di un secolo di vita.
Continua a leggere

Lamone: trekking nella Selva dei Briganti

Trekking di una giornata nell’impenetrabile e affascinante Selva del Lamone. Osserveremo alberi centenari che ci racconteranno il passare dei secoli che ha visto trasformare il terriorio.

Continua a leggere

La chiesa di Sant’Egidio a Cellere

Nel cuore della Tuscia, circondato dai boschi dell’alto viterbese legati in maniera indissolubile al fenomeno del brigantaggio, si trova un borgo sconosciuto ai più: Cellere.
Ma qui, appena fuori dal centro medievale, si può ammirare un piccolo gioello dell’arte rinascimentale, la chiesa di Sant’Egidio.
Progettata da uno dei più importanti e geniali architetti dell’epoca, Antonio da Sangallo il Giovane, con una pianta a croce greca, si staglia sul paesaggio rurale in cui si incastona perfettamente.
Una vera chicca inaspettata!