Escursioni, visite guidate, esperienze in natura

Aspettando la primavera in Natura

L'inverno non ci spaventa!
Ogni fine settimana seguiteci nelle nostre escursioni per scoprire gli incredibili  colori, i profumi e i panorami unici della Maremma e della Tuscia!

✨🥾Seguiteci, sui social ma anche nei boschi!🍃🐺

Prenota o chiedi info con una semplice email o telefonata:   [email protected] +39.327.4570748 / : +39.320.3149587

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente sul tuo cellulare? Iscriviti alla nostra lista Whatsapp!

Sabato 29 febbraio: Tra i fantasmi di Castro.Escursione alla Cartagine della Maremma

La Cartagine della Maremma: sorta dal nulla su quello che era un povero villaggio di zingari, Castro divenne nel Rinascimento la capitale del piccolo e ricchissimo ducato Farnesiano, per poi venir distrutta sotto le bombe di Papa Innocenzo X poco più di un secolo dopo la sua rinascita.
Oggi rimane una delle escursioni più suggestive e ricche, la natura nasconde i resti delle opere dell'uomo. Gli affreschi, i pavimenti e le mura tornano in luce in autunno, quando le rigogliose foglie che le ricoprono iniziano a cadere... rivelando ciò che rimane di una città perfetta.

Domenica 1 marzo: La selva dei Briganti

Trekking di una giornata nell'impenetrabile e affascinante Selva del Lamone, dove la primavera accenderà le pietre di colori incredibili

Una giornata nel bosco più selvaggio dell'Alto Lazio, tra panorami che si aprono d'un tratto nel folto del bosco, e massi lavici ricoperti di muschi, e lo scenario lunare di Rosacrepante, e resti dell'incredible fortezza etrusca di Rofalco...

Sabato 29 febbraio: La spiaggia più esclusiva della Maremma, Cala di Forno

Escursione al parco dell'Uccellina, un giorno tra spiaggia, boschi e panorami mozzafiato.
Una giornata immersi nel verde della pineta Granducale, con un percorso panoramico  che ci porterà ad attraversare i Monti dell'Uccellina fino al cuore segreto del Parco della Maremma: la spiaggia di Cala di Forno!

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente sul tuo cellulare? Iscriviti alla nostra lista Whatsapp!

Sabato 7 marzo : Aspettando la primavera tra le fate del Bosco del Sasseto

Una passeggiata alla scoperta della natura incontaminata del bosco del Sasseto, tra alberi secolari con tronchi dalla circonferenza impressionante, così nodosi e contorti da sembrare streghe immobilizzate da qualche incantesimo remoto…

Domenica 8 marzo: Bomarzo e i suoi misteri: dalla Piramide Etrusca a Santa Cecilia

Nei boschi che circondano Bomarzo si nascondono misteri che ancora non sono stati svelati. Nascosti tra gli alberi, scopriremo manufatti di origine antichissima, creati nel corso dei millenni, scavati nella dura roccia vulcanica che è stata plasmata nelle forme più insolite.
Un antico altare piramidale (la "piramide etrusca"), forse ben più antico che etrusco, casette scavate nei massi erratici, tombe antropomorfe, mulini, vie cave... E panorami da lasciare senza fiato, a picco sulla forra verticale.

Sabato 14 marzo: L'enigma della Sirena. Sovana etrusca e medievale

Alla scoperta di Sovana, dai demoni scavati nel tufo nelle necropoli etrusche alle simbologie cristiane del duomo di San Pietro

Un percorso tra arte e magia, tra etruschi e medioevo, tra demoni pagani e cavalieri cristiani pronti a combatterli, nella cornice di uno dei borghi più belli d'Italia, rimasto immutato nei secoli.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente sul tuo cellulare? Iscriviti alla nostra lista Whatsapp!

Sabato 14 marzo: Sulle orme dei monaci eremiti

Le ripide pareti di tufo che circondano il fiume Fiora e l’Olpeta nascondono degli eremi scavati nel Medioevo, accessibili solo a chi sa come trovarli…
Una facile passeggiata lungo il fiume Olpeta ci porta al cospetto di una parete di roccia verticale, sulla quale, tra la vegetazione fitta di rovi, fichi e bagolari si apre,come sospeso nel nulla, l'eremo di Ripatonna Cicognina. Scendendo poi nella valle della Fiora, lungo un sentiero nel bosco che costeggia il fiume, arriveremo all'anfiteatro naturale sul quale si affaccia, immutato nei secoli, l'eremo di Poggio Conte.

Domenica 15 marzo: Dove la Storia incontra la Natura: il parco di Vulci

Una domenica diversa in un luogo unico, ricco di storia e natura, tra colori incredibili e insospettabile quiete.
Un'intera giornata per scoprire le meraviglie di Vulci, il parco archeologico naturalistico dove la Storia si mescola alla bellezza della Maremma...

Passeremo la mattina tra le rovine della più importante città stato etrusca, per scoprire qualcosa di più su questo popolo misterioso insieme alle nostre guide ambientali. E dopo l'immersione nella Storia, con un percorso che ci poterà nel cuore dell'area naturalistica del Parco per godere a pieno dei meravigliosi panorami della Maremma.

Domenica 15 marzo: La perla della Costa d'Argento: l'Uccellina da Talamone

Un'escursione nella zona del Parco della Maremma nella sua parte più meridionale, tra la macchia profumata anche in inverno ed i panorami mozzafiato che solo le falesie sanno regalare.

Oggi Talamone è un graziosissimo paesino dalla skyline inconfondibile, porta di ingresso di questa giornata alla scoperta del parco "più verticale", sempre affacciato al mare. Un percorso di circa 10 km in totale, tra lecci, cisti e rosmarini con un dislivello di circa 200 mt.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente sul tuo cellulare? Iscriviti alla nostra lista Whatsapp!

Sabato 21 marzo : La primavera tra le fate. Il bosco del Sasseto

Una mattina alla scoperta dei primi colori primaverili del bosco del Sasseto, un bosco unico al mondo, un santuario naturale dove Fate e Elfi potrebbero ancora trovare rifugio...
Il percorso segue sentieri ondeggianti, che portano ad ammirare alberi secolari dai tronchi aggrovigliati, massi coperti da felci, rami drappeggiati di edera, e tanto, tantissimo verde e profumatissimo muschio.

Domenica 22 marzo: Trekking tra mare e cielo. L'Isola del Giglio

Una giornata alla scoperta degli stupefacenti paesaggi dell'Isola del Giglio, gioiello dell'Arcipelago Toscano.

Un trekking mediamente impegnativo che ci porterà a scoprire un aspetto insolito dell'isola: sentieri, mulattiere, terrazzamenti e vigneti,boschi. Un percorso panoramicissimo per goderci l'isola, che fuori stagione sarà tutta per noi.

I percorsi possibili sono molti, la guida valuterà l'itinerario migliore in base alle condizioni meteo.

Domenica 29 marzo: La selva dei Briganti

Trekking di una giornata nell'impenetrabile e affascinante Selva del Lamone, dove la primavera accenderà le pietre di colori incredibili

Una giornata nel bosco più selvaggio dell'Alto Lazio, tra panorami che si aprono d'un tratto nel folto del bosco, e massi lavici ricoperti di muschi, e lo scenario lunare di Rosacrepante, e resti dell'incredible fortezza etrusca di Rofalco...

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente sul tuo cellulare? Iscriviti alla nostra lista Whatsapp!

Sabato 4 aprile : La primavera tra le fate. Il bosco del Sasseto

Una giornata alla scoperta dei primi colori primaverili ad Acquapendente.
La mattina al bosco del Sasseto, un bosco unico al mondo, un santuario naturale dove Fate e Elfi potrebbero ancora trovare rifugio... Il percorso segue sentieri ondeggianti, che portano ad ammirare alberi secolari dai tronchi aggrovigliati, massi coperti da felci, rami drappeggiati di edera, e tanto, tantissimo verde e profumatissimo muschio,
Il pomeriggio (facoltativo) ci sposteremo ad Acquapendente e scopriremo i segreti della cripta del Santo Sepolcro e i suoi bellissimi scorci medievali.

Sabato 4 aprile: Giannutri, l'isola della Luna

Una giornata lungo i sentieri dell'isola di Giannutri, la più meridionale dell'Arcipelago Toscano.

I greci la chiamavano “Artemisia”, i romani “Dianium”, in onore alla dea lunare Diana, ispirati dalla sua forma a falce lunare come il diadema della Dea.
Oggi fa parte del parco dell'Arcipelago Toscano ed è visitabile solo accompagnati da una guida.
Un trekking adatto a tutti, esclusivo e spettacolare.

Domenica 12 aprile: Pasqua sulla spiaggia più esclusiva della Maremma, Cala di Forno

Escursione al parco dell'Uccellina, un giorno tra spiaggia, boschi e panorami mozzafiato.
Una giornata immersi nel verde della pineta Granducale, con un percorso panoramico  che ci porterà ad attraversare i Monti dell'Uccellina fino al cuore segreto del Parco della Maremma: la spiaggia di Cala di Forno!

Lunedì 13 aprile: Pasquetta dove la Storia incontra la Natura: il parco di Vulci

Una pasquetta diversa in un luogo unico, ricco di storia e natura, tra colori incredibili e insospettabile quiete.

Passeremo la giornata tra le rovine della più importante città stato etrusca, per scoprire qualcosa di più su questo popolo misterioso insieme alle nostre guide ambientali. E dopo l'immersione nella Storia, con un percorso che ci poterà nel cuore dell'area naturalistica del Parco per godere a pieno dei meravigliosi panorami della Maremma.

Sabato 18 aprile: Tra i fantasmi di Castro.Escursione alla Cartagine della Maremma

La Cartagine della Maremma: sorta dal nulla su quello che era un povero villaggio di zingari, Castro divenne nel Rinascimento la capitale del piccolo e ricchissimo ducato Farnesiano, per poi venir distrutta sotto le bombe di Papa Innocenzo X poco più di un secolo dopo la sua rinascita.
Oggi rimane una delle escursioni più suggestive e ricche, la natura nasconde i resti delle opere dell'uomo. Gli affreschi, i pavimenti e le mura tornano in luce in autunno, quando le rigogliose foglie che le ricoprono iniziano a cadere... rivelando ciò che rimane di una città perfetta.

Sabato 18 aprile: Giannutri, l'isola della Luna

Una giornata lungo i sentieri dell'isola di Giannutri, la più meridionale dell'Arcipelago Toscano.

I greci la chiamavano “Artemisia”, i romani “Dianium”, in onore alla dea lunare Diana, ispirati dalla sua forma a falce lunare come il diadema della Dea.
Oggi fa parte del parco dell'Arcipelago Toscano ed è visitabile solo accompagnati da una guida.
Un trekking adatto a tutti, esclusivo e spettacolare.

Sabato 25 aprile: Cosa e la Feniglia: la colonia romana e la duna protetta

Circondata da una cinta di mura megalitiche, accessibile attraverso un’imponente porta monumentale, la colonia romana di Cosa era un piccolo angolo di Roma in Maremma.
Scendendo sul mare, la passeggiata prosegue lungo la Duna Feniglia,dove è possibile ammirare la pineta costiera praticamente intatta, un angolo di natura selvaggia a due passi dalle spiagge più vip della Maremma. Che dite, venite con noi a scopire queste meraviglie?

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente sul tuo cellulare? Iscriviti alla nostra lista Whatsapp!

Domenica 26 aprile: La città perduta della Maremma: Vitozza

Una giornata incredibile, che ci porterà a scoprire un luogo a confine tra Lazio e Toscana, a due passi da San Quirico scopriremo l'abitato medievale di Vitozza, dove centinaia di case-grotta scavate direttamente nella roccia ci faranno sentire in un libro di elfi, gnomi e hobbit.
Scenderemo fino alle sorgenti della Lente, per immergerci in un mondo verde e rilassante, dove la terra e l'acqua si fondono
Per tutti
🐕 cani ammessi, al guinzaglio

Domenica 26 aprile: La spiaggia che suona, Cala Violina

Mare cristallino, sabbia bianca e la natura incontaminata della riserva naturale, con la macchia che arriva a lambire la spiaggia
Nei momenti di quiete possiamo ascoltare la sabbia cantare...
Un trekking che ci porterà a scopire questo luogo unico e altre piccole spiagge meno note ma non per questo meno spettacolari.

Venerdì 1° maggio dove la Storia incontra la Natura: il parco di Vulci

Un primo maggio in un luogo unico, ricco di storia e natura, tra colori incredibili e insospettabile quiete.

Passeremo la giornata tra le rovine della più importante città stato etrusca, per scoprire qualcosa di più su questo popolo misterioso insieme alle nostre guide ambientali. E dopo l'immersione nella Storia, con un percorso che ci poterà nel cuore dell'area naturalistica del Parco per godere a pieno dei meravigliosi panorami della Maremma.

Sabato 2 maggio: Bomarzo e i suoi misteri: dalla Piramide Etrusca a Santa Cecilia

Nei boschi che circondano Bomarzo si nascondono misteri che ancora non sono stati svelati. Nascosti tra gli alberi, scopriremo manufatti di origine antichissima, creati nel corso dei millenni, scavati nella dura roccia vulcanica che è stata plasmata nelle forme più insolite.
Un antico altare piramidale (la "piramide etrusca"), forse ben più antico che etrusco, casette scavate nei massi erratici, tombe antropomorfe, mulini, vie cave... E panorami da lasciare senza fiato, a picco sulla forra verticale.

Sabato 2 maggio: La perla della Costa d'Argento. L'Uccellina da Talamone

Un'escursione nella zona del Parco della Maremma nella sua parte più meridionale, tra la macchia profumata anche in inverno ed i panorami mozzafiato che solo le falesie sanno regalare.

Oggi Talamone è un graziosissimo paesino dalla skyline inconfondibile, porta di ingresso di questa giornata alla scoperta del parco "più verticale", sempre affacciato al mare. Un percorso di circa 10 km in totale, tra lecci, cisti e rosmarini con un dislivello di circa 200 mt.

Domenica 3 maggio:La città distrutta e il porto sommerso:

Uno straordinario viaggio nel tempo, quando Roma stava diventando la più grande potenza del mondo e fondò questa città.
Un percorso tra Storia e Natura lungo 2500 anni. La Storia ha scritto gli avvenimenti della città, ora la Natura si è ripresa il territorio abbandonato. Un luogo unico, caratterizzato dai panorami incredibili sull’Argentario e da racconti misteriosi: la Casa dello scheletro, l’ antico sacrario etrusco ancora sepolto sotto i resti del tempio, il Tesoro in monete nascosto nella fuga…
Da qui scenderemo poi fino alla spiaggia, per scoprire il porto romano e l'incredibile spacco della regina

Domenica 3 maggio: La selva dei Briganti

Trekking di una giornata nell'impenetrabile e affascinante Selva del Lamone, dove la primavera accenderà le pietre di colori incredibili

Una giornata nel bosco più selvaggio dell'Alto Lazio, tra panorami che si aprono d'un tratto nel folto del bosco, e massi lavici ricoperti di muschi, e lo scenario lunare di Rosacrepante, e resti dell'incredible fortezza etrusca di Rofalco...

Domenica 17 maggio: L'isola che non c'è più: dalla Feniglia a Porto Ercole

Escursione che ci condurrà attraverso la riserva naturale della duna Feniglia, fino ai Forti Spagnoli e al borgo di Porto Ercole.
Partendo da Ansedonia, raggiungeremo Porto Ercole con un trekking di circa 10 km tutto immerso nella natura: prima quella dunale, con un percorso pianeggiante attraverso il tombolo di terra che collega l'Argentario alla costa. Poi saliremo fino al Forte Filippo, per scendere nuovamente e goderci il borgo marinaro di Porto Ercole.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente sul tuo cellulare? Iscriviti alla nostra lista Whatsapp!

Sabato 30 maggio: Giannutri, l'isola della Luna

Una giornata lungo i sentieri dell'isola di Giannutri, la più meridionale dell'Arcipelago Toscano.

I greci la chiamavano “Artemisia”, i romani “Dianium”, in onore alla dea lunare Diana, ispirati dalla sua forma a falce lunare come il diadema della Dea.
Oggi fa parte del parco dell'Arcipelago Toscano ed è visitabile solo accompagnati da una guida.
Un trekking adatto a tutti, esclusivo e spettacolare.

Domenica 31 maggio: Monte Argentario tra pirati e corsari

Una torre isolata, a picco sul mare color cobalto, tra rocce bianchissime e profumi di macchia.
Difende la costa da Corsari e Pirati, che per oltre 500 anni hanno battuto la costa. In bilico tra racconti e mare, ascolteremo le pietre della torre di Capo d’Uomo raccontarci del leggendario Khayr al-Dīn, il Barbarossa, che rapì la bella Marsilia per farne la Favorita dell’harem del sultano Solimano il Magnifico.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente sul tuo cellulare? Iscriviti alla nostra lista Whatsapp!

Martedì 2 giugno: 🚂 Trenotrekking L'anello della rupe di Orvieto

Un itinerario insolito per scoprire le bellezze dell’antica città stato etrusca e le sue fortificazioni medievali.

Il percorso si snoda, con saliscendi non impegnativi e panorami mozzafiato sui vigneti e le vallate circostanti. Parleremo di Orvieto e dei suoi tremila anni di storia, tra Etruschi, Medioevo e storia recente, ma anche delle impressionanti attività vulcaniche che crearono questa suggestiva rupe…
L’itinerario ci porterà anche all’interno della rupe, lungo camminamenti medievali e, per chi vuole fermarsi, una visita guidata al Duomo – gioiello dell' arte gotica italiana.

Martedì 2 giugno: La spiaggia più esclusiva della Maremma, Cala di Forno

Escursione al parco dell'Uccellina, un giorno tra spiaggia, boschi e panorami mozzafiato.
Una giornata immersi nel verde della pineta Granducale, con un percorso panoramico  che ci porterà ad attraversare i Monti dell'Uccellina fino al cuore segreto del Parco della Maremma: la spiaggia di Cala di Forno!

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente sul tuo cellulare? Iscriviti alla nostra lista Whatsapp!

Info e prenotazioni

Per altri dettagli sul programma e per la prenotazione (necessaria, da effettuarsi al più tardi due giorni prima dell'attività) contattare Percorsi Etruschi di Percorsi a.s.d.
327.4570748, 320.3149587 [email protected]

Contatti


Per ricevere aggiornamenti settimanali sugli eventi iscriviti alla nostra lista whatsapp

Le guide di Percorsi Etruschi non si fermano mai!

Presto tutte le prossime escursioni!

*Sul sito, a questa pagina, trovate sempre il calendario aggiornato delle escursioni*