Tarquinia e le sue tombe dipinte

Tarquinia, una delle dodici città stato etrusche la cui importanza risuona nei secoli, ha lasciato una delle più ricche e stupefacenti testimonianze del popolo tirreno.

La necropoli di Monterozzi di Tarquinia, sito UNESCO dal 2004, costituisce l’esempio massimo di pittura funeraria etrusca.

Tarquinia fu la città più importante per la religione etrusca, fondata dal mitico eroe etrusco Tarconte. La sua ricchezza e importanza riecheggia nei secoli, ed è testimoniata dalle meravigliose tombe dipinte della Necropoli di Monterozzi.

Gli Etruschi furono l’unica civiltà presente in Italia prima degli antichi Romani. Furono un popolo ricco, potente, abile, e scomparve solo quando Roma iniziò la sua lenta e inesorabile avanzata. Lasciarono poche testimonianze scritte, perlopiù legate all’ambito funerario, e pochi esempi di architettura civile. Gran parte di quello che sappiamo di loro l’abbiamo imparato dalle necropoli.

La necropoli di Monterozzi

Nella necropoli di Monterozzi, oggi patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, si trovano i più begli esempi di pittura funeraria etrusca, con decine di tombe riccamente affrescate con scene di vita e di giochi. Anche se la civiltà etrusca è scomparsa da oltre due millenni possiamo ancora immaginarla grazie all’abilità degli artisti che hanno dipinto queste scene, cercando di ricreare per il defunto un ambiente più possibile autentico e sfarzoso.Mentre i corredi di cuoio, legno e stoffe sono deperibili, le pitture parietali, i sarcofagi e i corredi in bronzo e terracotta hanno superato i millenni…

Gli artisti erano molto attenti alle scenografie, attenti ai particolari di arredo, all’abbigliamento, alla descrizione degli strumenti musicali… e ci permettono un’immersione unica in un mondo ormai perduto.

Il centro storico

Tarquinia oggi non è solo una testimonianza dell’antica città etrusca, ma una città vivace, dinamica, ricca di cultura e con una storia che non si è mai fermata ma ha avuto un secondo momento d’oro proprio nel Medioevo. Da lontano le bianchissime mura e le alte torri stagliano contro l’azzurro del cielo e del mar Tirreno. E passeggiando per l’antico centro storico di Corneto, tra meravigliose chiese romaniche e gotiche, palazzi signorili e caratteristici vicoli e piazzette, potremo assaporare la ricchezza e lo sfarzo di questo borgo medievale ed esplorare angoli di suggestiva bellezza.

 

Possibilità di visita

  • Necropoli di Monterozzi
  • Museo Archeologico Nazionale
  • Centro storico
  • …e moltre altre possibilità personalizzate

Prenotazione

info@percorsietruschi.it +39.327.4570748 / +39.320.3149587

informazioni tecniche

Durata

Stagione

Difficoltà Facile, per tutti

Prenota ora la tua escursione personalizzata

Etruscan Necropolises of Cerveteri and Tarquinia – UNESCO

Le necropoli di Cerveteri e Tarquinia – Siti UNESCO -Italia.
Etruscan Necropolises of Cerveteri and Tarquinia – UNESCO

Tutte le attività di di Percorsi Etruschi sono condotte da guide associate ad Aigae e iscritte al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche – professione svolta ai sensi della legge 4/2013.