La necropoli della Banditaccia di Cerveteri

Con una continutià d’uso che va dal IX secolo avanti Cristo alla dominazione romana, le necropoli di Cerveteri circondano il pianoro su cui sorge la città. Le migliaia di tombe, con le diverse tipologie, testimoniano l’evoluzione economica, culturale e religiosa dei Ceriti.

La Banditaccia, sito UNESCO dal 2004, costituisce l’esempio massimo di architettura funeraria etrusca.

Gli Etruschi furono l’unica civiltà presente in Italia prima degli antichi Romani. Furono un popolo ricco, potente, abile, e scomparve solo quando Roma iniziò la sua lenta e inesorabile avanzata. Lasciarono poche testimonianze scritte, perlopiù legate all’ambito funerario, e pochi esempi di architettura civile. Gran parte di quello che sappiamo di loro l’abbiamo imparato dalle necropoli.E la necropoli che meglio ci racconta l’evoluzione di questo popolo è la Necropoli della Banditaccia di Cerveteri.

Utilizzata per quasi un millennio, riflette nelle sue innumerevoli e ricchissime tombe tutti i mutamenti che la civiltà Etrusca ha subito nel corso dei secoli. Le tombe non sono disposte in ordine cronologico, ma seguono la naturale espansione del cimitero, pur in maniera sicuramente “ragionata” da un punto di vista urbanistico.

Potremo immaginare un villaggio concentrato intorno alla figura di un principe che deteneva un enorme potere: e la sua tenda è rappresentata dai grandi tumuli, enormi, e con corredi sfarzosi.Potremo poi vedere come piano piano le differenze sociali si attenuano – come le tombe iniziano a diventare sempre più simili, fino ad arrivare a un momento di ricchezza distribuita e un potere in grado di organizzare la vita pubblica. Ecco le tombe a schiera, ortogonali, tutte identiche.

E poi altri cambiamenti, altre evoluzioni, influenze da mondi vicini. Una visita che non è solo una passeggiata a un sito archeologico unico nel suo genere, ma anche un viaggio nel tempo alla scoperta del popolo più ricco, colto ed elegante della penisola italica.

Simbolo delle necropoli di Cerveteri è il TUMULO, una struttura circolare ricavata dal tufo con un accumulo di terra sovrastante, che racchiude una o più tombe pertinenti alla stessa famiglia.Il tumulo è in parte scavato e in parte costruito a blocchi con il sistema della falsa volta. I principi etruschi ostentano ricchezza e potere con la costruzione di queste tombe monumentali enormi, con camere sempre più complesse.

Prenotazione

info@percorsietruschi.it +39.327.4570748 / +39.320.3149587

informazioni tecniche

Durata

Stagione

Difficoltà Facile, per tutti

Prenota ora la tua escursione personalizzata

Etruscan Necropolises of Cerveteri and Tarquinia – UNESCO

Le necropoli di Cerveteri e Tarquinia – Siti UNESCO -Italia.it

Tutte le attività di di Percorsi Etruschi sono condotte da guide associate ad Aigae e iscritte al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche – professione svolta ai sensi della legge 4/2013.