Grosseto e le incredibili mura medicee

Grosseto è una città abbracciata da un circuito di mura medicee che un tempo furono il sistema difensivo della città e che oggi, come uno scrigno custodiscono all’interno i propri antichi tesori.

Grosseto nacque nell’Alto Medioevo e si consolidò come fortificazione militare prima con Siena e poi con i Medici al centro di una pianura alluvionale, che in epoca etrusca era occupata dal Lago Prile. Le acque del lago lambivano le colline circostanti fino al mare, dove oggi si affacciano gli antichi borghi di Castiglione della Pescaia, Buriano, Vetulonia, Montepescali e Roselle. A sud oltre l’Ombrone, i Monti dell’Uccellina trovano protezione con il Parco della Maremma.

La presenza di monumenti ed edifici importanti compresi entro le mura che li conservano come uno scrigno, testimonia un’evoluzione storica – sociale non trascurabile. La Cattedrale di San Lorenzo, la Chiesa di San Francesco, l’antica Chiesa di San Pietro, il Palazzo della Provincia, il Convento delle Clarisse, la Casa Circondariale, Piazza del Sale, il monumento a Leopoldo II di Lorena sono alcuni esempi splendidi e ben conservati che raccontano di un passato da apprezzare.

Poche sono le città che conservano ancora intatte le proprie antiche mura come a Grosseto e in esse suscita grande suggestione il Cassero Senese che a distanza di secoli continua a dominare ciò che è dentro e fuori dalle mura. Come nel libro “Deserto dei Tartari” le mura medicee di Grosseto non hanno mai visto arrivare un esercito nemico.

Scrivere di Grosseto non è facile perché la sua bellezza va assaporata visitandola. Solo così entrerà dentro la mente ed il cuore di chi viene ad incontrarla per la prima volta.

Prenotazione

info@percorsietruschi.it +39.327.4570748 / +39.320.3149587

informazioni tecniche

Durata

Stagione

Difficoltà: Facile, per tutti

Prenota ora la tua escursione personalizzata

[contact-form-7 id=”61″ title=”Modulo di contatto 1″]

Tutte le attività di di Percorsi Etruschi sono condotte da guide associate ad Aigae e iscritte al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche – professione svolta ai sensi della legge 4/2013.