Speciale Argentario – l’isola che non c’è più

Escursioni sull’Argentario, l’isola che non c’è più. Da Porto Ercole a Punta Telegrafo: i forti spagnoli, il convento dei Passionisti, la splendida costa d’Argento. Trekking di varie difficoltà, tutto l’anno.

possibilità di visita:

  • La torre dell’Argentera
    La torre dell’Argentera. Ascesa alla meravigliosa torre sentinella nel tempo a difesa del mare. Dal Pozzarello attraverso antiche ferrovie, passando per il porto, scopriremo nascoste fortificazioni che ancora dominano nel silenzio la Costa D’argento.
  • I forti Spagnoli di Porto Ercole. A picco sul mare tra storia e natura
    Un’ascesa alle fortezze che difesero lo Stato dei Presidi, incastonati nella roccia del Monte Argentario, da cui si gode una vista mozzafiato sul mare e sulla cittadina turistica di Porto Ercole.
  • Porto Ercole – l’acquedotto Leopoldino attraverso il Monte Argentario.
    Facile escursione da Cala Galera lungo il percorso dell’antico acquedotto Leopoldino, circondati dalla macchia mediterranea, accompagnati dai canti degli uccelli silvani per arrivare ad un panorama mozzafiato sulla laguna di Orbetello.
  • Da Porto Ercole a Punta Telegrafo
    Dal borgo marinaro di Porto Ercole, ascesa al Monte Argentario. Percorreremo stradine di campagna che salgono dolcemente tra gli ombrosi boschi e la profumata macchia mediterranea. Panorami infiniti, visita al Convento dei Passionisti ed infine discesa con visita delle Fortezze Spagnole.
  • Traversata del Monte Argentario
    Ascesa all’Isola che non c’è più. Lungo sterrati e stradine secondarie arriveremo alla cima del monte, con il panorama che spazia sulle Isole dell’Arcipelago Toscano e la vista aerea della Laguna di Orbetello e poi scenderemo alle spalle delle Fortezze Spagnole di Porto Ercole.
  • Capo d’Uomo, tra pirati e corsari
    Una torre isolata, a picco sul mare color cobalto, tra rocce bianchissime e profumi di macchia. Difende la costa da Corsari e Pirati che per oltre 500 anni hanno battuto la costa.
  • L’altro mare: Da Ansedonia a Porto Ercole
    Da Cosa, antica città Romana che sovrasta la laguna di Orbetello, per il tombolo della Feniglia. Attraverso le dune ed i boschi protetti arriveremo al Forte Filippo, fortezza Spagnola che domina il porto e l’antico borgo marinaro.
  • L’altro mare: escursioni alla duna Feniglia
    Facili escursioni tra i tomboli della Duna Feniglia, riserva naturale che tutela il delicato ecosistema del tombolo che unisce il monte Argentario alla costa

Prenota ora la tua escursione personalizzata

Prenotazione

info@percorsietruschi.it +39.327.4570748 / +39.320.3149587

informazioni tecniche

Tutte le attività di di Percorsi Etruschi sono condotte da guide associate ad Aigae e iscritte al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche – professione svolta ai sensi della legge 4/2013.