All’estremo nord del Lazio: Riserva Naturale di Monte Rufeno

La riserva naturale Monte Rufeno si estende per 2893 ettari in posizione nord-nordest, interamente nel territorio aquesiano: è un vero polmone verde, con moltissimi ambienti diversi e una biodiversità eccezionale e siti di protezione speciale al suo interno. Una ricca rete di sentieri permette di scoprire questa grande varietà.

Ambienti incontaminati, antichi casali, prati e pascoli caratterizzano questo importatissimo polmone verde, con una varietà di percorsi e paesaggi adatti a tutti i tipi di camminatori.

Attraversata dal fiume Paglia, è divisa in due zone distinte, dalle diverse caratteristiche geomorfologiche: l’una, a nord, prevalgono affioramenti di origine marina, mentre l’area a sud del fiume è di origine vulcanica. Nell’area più a nord si trova la frazione di Trevinano, a due passi dal celebre centro termale di San Casciano dei Bagni.

Qui, al confine con la Riserva Naturale Selva di Meana, in Umbria, è situato il monte che dà il nome alla Riserva. In quest’area è possibile muoversi lungo numerosi percorsi fino all’osservatorio astronomico posto sulla vetta. Sull’altro versante del fiume Paglia la riserva si estende sul ripido pendio ai piedi di Torre Alfina, ha come centro ideale il Museo del Fiore e il Mulino sul fosso Subissone.

La Riserva Naturale di Monte Rufeno si estende per circa 3000 ettari nel territorio di Acquapendente.

La Riserva Naturale di Monte Rufeno si estende per circa 3000 ettari nel territorio di Acquapendente.

L’ambiente è collinare e boschivo, offre numerosi percorsi di diverse difficoltà e interesse naturalistico, adatti a tutti i tipi di camminatori. Sono presenti cinque SIC (siti di interesse comunitario): Monte Rufeno, il Fosso dell’Acqua Chiara e la Valle del Fossatello che si trovano all’interno della riserva, mentre adiacenti sono il Medio corso del Fiume Paglia e il Bosco del Sasseto.

Prenotazione

info@percorsietruschi.it +39.327.4570748 / +39.320.3149587

informazioni tecniche

Durata

Stagione

Difficoltà da facile a impegnativo

 

  • Il percorso è modulabile, da facile a impegnativo, a seconda delle mete che vorremo visitare.
  • Il percorso è prevalentemente su sentiero e nel bosco.
    Potremmo percorrere anche: strade urbane, strade sterrate, piccoli tratti di strade asfaltate a basso scorrimento, prati.
  • Il percorso presenta diversi saliscendi (da 100 mt fino a 300 mt di dislivello, tra salite e discese),da 4 a 25 km.

Abbigliamento suggerito:

  • Scarpe da trekking / Scarpe chiuse con suola non liscia
  • Pantaloni da trekking (o tuta, ma non jeans) lunghi
  •  Giacca a vento che resiste all’acqua
  • Zaino con acqua e pranzo al sacco
  • Cappello.
  • E’ suggerito l’uso di bastoncini da trekking

Prenota ora la tua escursione personalizzata

Monte Rufeno – parchilazio.it

Riserva Naturale Monte Rufeno – Parks.it

Tutte le attività di di Percorsi Etruschi sono condotte da guide associate ad Aigae e iscritte al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche – professione svolta ai sensi della legge 4/2013.