Vita da Briganti

Itinerario a tema “Vita da Briganti”

Un percorso semplice, adatto a tutti i camminatori, per ripercorrere la vita dei più celebri briganti della Tuscia e della Maremma.

Vita da Briganti
Stagione
Attrezzatura Scarpe da trekking, zaino minimo 50 litri, borraccia, abbigliamento adeguato.
Difficoltà Facileper l'intero Trekking
  • Giorno 1: Dal lago di Mezzano alla Selva del Lamone

Vita da BrigantiLungo i crinali battuti dal vento, avamposti degli Etruschi ed altri antichi popoli, con lo sguardo che spazia dall’Amiata all’Argentario, fino ad immergersi nell’immensa Selva del Lamone inviolato rifugio del Brigante Tiburzi, terrore della Maremma, ora Riserva Naturale.
DifficoltàFacile

  • Giorno 2: Da Farnese a Castro

vita da brigantiPanoramicissima passeggiata lungo i crinali che sovrastano le “forre”. Dopo il cupo Bosco del Lamone ci sembrerà di volare sopra la bella campagna della Tuscia. Percorreremo poi le vie Etrusche, guaderemo l’Olpeta e ci “perderemo” nella città senza tempo di quella che fu Castro.
DifficoltàFacile

  • Giorno 3: Da Castro ai Romitori

vita da brigantiTra le macchie della Maremma, regno di Caprioli, volpi e cinghiali, si prosegue sulle strade dei briganti lungo il fiume Olpeta arrivando al romitorio di Poggio Conte. Qui scopriremo una natura incredibilmente selvaggia che ha protetto per secoli gli antichi abitanti della Maremma e che ha visto la fine del Brigantaggio.
DifficoltàFacile

This entry was posted in Cammini and tagged , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.