Il cammino dei due laghi

Camminando sul ciglio del vulcano: il cammino dei due laghi, Bolsena e Mezzano

Un nuovo Cammino nel Lazio. Un circuito dagli incredibili panorami ci porterà in sei giorni a tracciare un percorso intorno al Lago di Bolsena e al Lago di Mezzano, i due laghi vulcanici dell’Alto Lazio.
.

Il lago di Bolsena, formato dal collasso del complesso vulcanico volsino circa 370.000 anni fa, è uno specchio d’acqua dolce ricco di ambienti naturali e graziose cittadine che si affacciano sulle sue rive. Il lago di Mezzano si è generato dal collasso di una delle bocche laterali del sistema ed oggi è uno degli ambienti naturali d’acqua dolce più importanti del Lazio. L’acqua è pura e pulita, e ospita una grande varietà di pesci e anfibi. Sulle sue sponde trovano rifugio numerose specie di uccelli stanziali e migratori e piccoli mammiferi.

 

Prenota ora la tua escursione personalizzata

Stagione

Difficoltà 

Trekking

L’itinerario proposto può essere ridotto o suddiviso a seconda delle necessità e delle capacità dei gruppi e della disponibilità di tempo dei partecipanti.

Programma di viaggio

1° giorno: da orvieto a bolsena

Incontro ad Orvieto e poi… via, verso il lago, lungo sentieri tra boschi e campi, dalla città delle rupi a quella del miracolo eucaristico. Un percorso semplice, suggestivo, ricco di storia e di natura. Lasciatevi meravigliare dall’improvvisa vista del lago, il primo incontro con il nostro compagno per la settimana a seguire.

2° giorno: da Bolsena a grotte di castro

Percorrendo la via Francigena in uno dei suoi punti più panoramici, cammineremo a mezza costa lungo i Monti Volsini. Il lago sarà una presenza costante, con il suo calore e i suoi azzurri intensi. Arriveremo a Grotte di Castro, una dei paesi etruschi più belli della Tuscia

.

 

3° giorno: da grotte di castro al lago di mezzano

Una camminata in ambiente naturale, passando dalla conca vulcanica di Bolsena a quella di Latera. Arriveremo sulle sponde del lago di Mezzano, piccolo gioiello naturalistico – antica bocca laterale del sistema Volsino, ancora oggi mostra le sue antiche origini vulcaniche con un’acqua limpidissima e sempre tiepida, alimentata da sorgenti idrotermali subacquee.

 

 

4° giorno: dal lago di mezzano a capodimonte

Tornando sul lago allo splendido promontorio di Capodimonte, attraverso la conca di Latera – non ci crederete ma anche questa, migliaia di anni fa, era riempita dalle acque di un grande lago. Oggi l’unica traccia che ne rimane sono le solfatare, soffi d’aria calda, cave di caolino…
Arriveremo a Capodimonte lungo un tratto incredibilmente panoramico.

5° giorno: da Capodimonte a montefiascone

Percorrendo il lungolago e i sentieri fino a Montefiascone, osserveremo più da vicino le due isole: gli ultimi due coni esplosi quando il lago era già formato, e racconteremo le loro storie e le innumerevoli leggende ad esse legate. Sapevate che durante le notti di luna piena si dice che la regina Amalasunta appaia in lacrime ai pescatori, nel punto dove morì gettandosi nelle acque dall’isola Martana dove era stata imprigionata dal cugino…

6° giorno: da  Montefiascone a bolsena

Chiudiamo l’anello percorrendo la Francigena che ci riporta a Bolsena attraverso il Parco del Turona. Scenderemo costeggiando l’orlo del vulcano, godendoci i panorami dall’alto su vigneti e uliveti, nel bosco alla scoperta di antichi mulini abbandonati, per poi scendere fin sulle rive nere del lago che ci ha accompagnato per tutto il nostro cammino…

Abbigliamento suggerito:

  • Scarpe da trekking   (collaudate)
  • Pantaloni e maglie da trekking
  •  Giacca a vento che resiste all’acqua
  • Zaino minimo 50 litri
  • Cappello
  • Un cambio completo
  • Mantella per la pioggia e pantalone impermeabile
  • Ciabatte o scarpette di ricambio
  • Busta per l’igiene personale con: shampoo, spazzolino e dentifricio in piccole confezioni
  • Calze, mutande (2-3 pezzi cadauno)
  • Caricabatterie
  • Ѐ suggerito l’uso di bastoncini da trekking

Prenota ora la tua escursione personalizzata

Tutte le attività di di Percorsi Etruschi sono condotte da guide associate ad Aigae e iscritte al Registro Italiano delle Guide Ambientali Escursionistiche – professione svolta ai sensi della legge 4/2013.