Tra le fate del Bosco del Sasseto

Immaginate un bosco di quelli delle favole, dove le piante hanno gli occhi e osservano i visitatori che osano incamminarsi tra i loro tronchi, forse incuriosite dal loro muoversi su due gambe, forse troppo sagge per stupirsi.
Immaginate di essere voi, quei visitatori, di addentrarvi su sentieri tortuosi che zigzagano tra i massi ricoperti di muschi, attraversando la foresta immobile ma non certo silenziosa…
A ogni nostro passo un picchio, una ghiandaia dà l’allarme, e tutti gli innumerevoli abitanti di questa antica foresta si nascondono o si immobilizzano.
 

Continua a leggere

Dimmi quando quando quando…

☘️🐞⚖️
Buon pomeriggio!
Ci state scrivendo in molti chiedendo quando pubblicheremo il calendario delle nostre #8escursioniXripartire

Tra ieri e oggi sono uscite le ordinanze delle regioni Toscana e Lazio, ma in entrambe non si parla espressamente delle attività di escursionismo/visite guidate.
Pertanto le stiamo studiando, aiutati dalle associazioni di categoria, per capire bene quando ripartire ma a questo punto anche come!…

Ormai ci siamo, si tratta solo di pazientare qualche giorno.
Stiamo scalpitando anche noi!!!

Per rimanere aggiornati potete seguire la pagina Facebook o iscrivervi al nostro broadcast Whatsapp

Grazie per l’attenzione, la pazienza e soprattutto l’affetto che ci state dimostrando!!!

Parco di Vulci, tra natura e archeologia

🥾  Il verde dei pascoli, dove meravigliose vacche maremmane ci osservano pacifiche, con le loro lunghe corna e il loro sguardo penetrante. Il canto un po’ sgraziato e inconfondibile dei gruccioni, i coloratissimi uccelli migratori che da aprile volano tra i monumenti in numerosi gruppi familiari.

Fioriture di tutti i colori, dal viola dell’erba viperina al giallo delle ginestre, il rosso dei papaveri, il blu dei fiordalisi.
Le pareti ripidissime, di nero basalto, che sembrano precipitare nel fiume, ricoperte in alto da una scura vegetazione mediterranea: da qui non è raro vedere un rapace che si invola, tuffandosi a picco.
E tutto questo è da scoprire mentre si cammina su una strada vecchia di almeno duemila anni, pensando che questa natura così rigogliosa ricopre le rovine di una delle più importanti, ricche e popolate città d’Etruria.
Quello che è visibile lascia senza fiato: la domus, con i pavimenti mosaicati e il portico sotterraneo, il tempio grande, l’acquedotto…

Avete capito dove siamo?
E’ il Parco di Vulci, il luogo dove natura e archeologia si fondono, creando un’atmosfera indimenticabile!

 Tutto il giorno, dalle ore 10
📍 Parco di Vulci| Montalto (VT) | informazioni

🚶‍♀️ Gruppi piccolissimi, per tutti

📞  prenota ora chiedi info

📍informativa covid-19

Sulle orme degli etruschi, le vie cave di Sorano

DOM 7 GIUGNO | DOM 28 GIUGNO

 
🥾 Arrivati sul pianoro di San Rocco la vista è mozzafiato. Dritto, davanti a noi, sorge Sorano: in linea d’aria è proprio lì, eppure ci divide dal paese una spaccatura profonda, dalle pareti verticali, sul cui fondo scorre, gorgogliante, il Lente.
Guardandolo da qui, il paese appare protetto e dominato dall’imponente Fortezza Orsini.Le case crescono una sull’altra, molte scavate direttamente nella roccia.
Il panorama è di quelli da non dimenticare mai.
Ma il ritorno, forse è ancora più emozionante: si scende, non solo verso il fiume, ma dentro la terra, percorrendo una delle più lunghe, suggestive, belle vie cave d’Etruria.
Il tempo, qui, sembra essersi fermato.
📅 Dom 7 giugno  | Prenotazione entro il 5 giugno
📅 Dom 28  giugno  | Prenotazione entro  il 26 giugno
Mezza giornata, ore 10.00 o ore 15.00
📍 Sorano (GR) | informazioni

🚶‍♀️ Gruppi piccolissimi, per tutti

📞  prenota ora chiedi info

📍informativa covid-19

Ormai abbiamo aperto le nostre librerie, continuiamo a raccontarvi le nostre letture preferite… ma aspettiamo anche i vostri suggerimenti!
Daniela oggi ci suggerisce Rumiz.
La leggenda dei monti naviganti, lo straordinario viaggio attraverso l’Italia di un montanaro che cammina ovunque, di un giornalista/ scrittore che è un poeta e dipinge quadri con le parole, non semplicemente “racconta”.
7000km di meraviglie sul dorso della balena-italia, dai mari delle Alpi a quelli del Mediterraneo, perché la dorsale appenninica questo è : una enorme nave che frange i flutti.

Continua a leggere

Botanica: un (altro) bellissimo libro sulle piante

Continuiamo a parlarvi dei nostri libri preferiti!
Luca oggi ci racconta di Botanica.
Un libro scientifico contemporaneo e “non palloso” che ci racconta
incredibili storie di natura e di piante permettendoci di avvicinarci ad un
mondo “altro” molto diverso, complesso ed affascinante di come ce lo siamo sempre immaginato.
Aneddoti e recentissime scoperte spiegate in

Continua a leggere

“Q” e il Rinascimento viterbese

Cosa c’entra la Germania di metà 1500, le tesi di Lutero, il regno dell’anabattista di Münster, gli stampatori Veneziani e le insidie dell’Inquisizione con la nostra esplorazione libresca?
Elena oggi ci parla di questo romanzo storico, apparentemente “lontano” dalla Tuscia… ma in realtà incredibilmente vicino!

Continua a leggere

La libreria di Percorsi Etruschi!

Abbiamo pensato di raccontarvi un altro aspetto del nostro territorio… tramite i libri 📖 !
Libri che parlano di viaggi, di Maremma, di Boschi, libri che ci danno una chiave di lettura sul mondo che viviamo e che amiamo.
A partire da oggi vi racconteremo qualcuna delle nostre letture: raccontateci anche le vostre, dateci i vostri suggerimenti: i più interessanti saranno pubblicati qui sulla pagina!

Iniziamo con una lettura imperdibile! Continua a leggere

Posti in cui tornare appena possibile: l’Argentario

Oggi vogliamo raccontarvi un altro dei posti dove speriamo di tornare presto con voi.
Una passeggiata breve che però, passo dopo passo, sembra trasportarci un un luogo altro: le rocce bianche di quella che un tempo era una delle isole dell’Arcipelago Toscano emergono tra la macchia bassa, fatta di rosmarini profumatissimi, di ginestra, lentisco…
Passo dopo passo conquistiamo un panorama che ci toglie il fiato: a destra la parete quasi verticale della falesia, e Giannutri in lontananza. A Sinistra una discesa sempre scoscesa ma più digradante, in lontananza segni di civiltà: una strada, vigneti terrazzati. Di fronte a noi solo il mare e l’isola del Giglio Nei giorni limpidi l’inconfondibile profilo di Montecristo sembra emergere dalle acque, irta e spigolosa.
 

Continua a leggere

Il primo posto dove vogliamo tornare dopo il lockdown…

Non abbiamo proposto visite guidate del nostro balcone o del nostro soggiorno, non abbiamo proposto video escursioni al bosco dietro casa né visite virtuali a qualche luogo che amiamo particolarmente perché siamo sicuri che presto potremo tornare insieme fisicamente a scoprire i luoghi meravigliosi intorno a noi!
Possiamo però dirvi quali sono i posti dove SICURAMENTE torneremo appena sarà possibile muoversi, voi vorreste venire?
Bè, magari andiamo insieme !

Continua a leggere

Torneremo a camminare!

🥾 Ancora non sappiamo bene quando, o come, ma sappiamo dove!

🌈 Appena sarà possibile farlo, rispettando tutte le regole che verranno date, vogliamo accompagnarvi a scoprire otto luoghi della Maremma (con la nostra guida toscana) e della Tuscia (con la nostre guide laziali) per riprendere contatto con la Natura.
🚶‍♀️ I gruppi saranno per forza di cose molto piccoli, e allora abbiamo scelto poche mete da ripetere spesso.
📅 Di giovedì, venerdì, sabato e domenica.
🌳 Saranno percorsi ariosi, immersi nel paesaggio, rilassanti, per riappropriarci con gusto della nostra bella terra.

📍 Da domani iniziamo a raccontarvi le nostre mete: per ora, solo l’antipasto.

📞 Ricordate: potete prenotare senza problemi al 320 3149587 / 327 4570748 / [email protected]ruschi.it

1

Buona Pasqua!

🏞️
Come state? Quanto ci mancate!!!
🕊️🌼 Sperando che stiate bene, vogliamo augurarvi una serena Pasqua
Non vediamo l’ora di tornare a esplorare la Maremma e la Tuscia con voi, con nuovi percorsi e itinerari classici da riscoprire con una nuova consapevolezza!
🥾🐌🍃
A presto, noi continuiamo a progettare per voi
🍀🌈🥚
Luca, Elena, Daniela

Le chiesine campestri di Onano

Nei dintorni di Onano ci sono numerose chiesine campestri, costruite tra il 1400 e la fine del 1600. Piccole e graziose, alcune hanno al loro interno anche opere d’arte di un certo pregio. Si trovano sparpagliate per le campagne onanesi, al confine con la Toscana. Siamo andati a cercarle tutte! Continua a leggere

Anche noi #restiamoacasa

Chi ci conosce e ci segue sa che siamo sempre in movimento, d’estate e d’inverno abbiamo sempre qualcosa da proporre..

.

Ma ci sono momenti in cui l’unica scelta sensata è quella di non uscire!
E quindi anche noi #restiamoacasa , ma questo non significa che ci fermiamo! Annulliamo le escursioni fino al 5 aprile, ma riprenderemo con più entusiasmo e più voglia di assaporare la bellezza della natura.
Stiamo già iniziando a risistemare il calendario, e in questi giorni di stop cercheremo di viaggiare insieme a voi almeno con il cuore

UN MARZO SPECIALE. cammini all’aria aperta nel cuore della Natura

Aggiornamento del 9 marzo 2020
Alla fine abbiamo deciso di annulare le attività dei prossimi giorni.
Nel precedente decreto (6 marzo) le attività all’aria aperta erano consigliate, in quello uscito ieri sono “consentite”.
Abbiamo pensato di fare uscite con un massimo di 10 partecipanti, consigliando l’uso di mascherine e guanti… ma alla fine ci siamo detti: fermiamoci. Stiamo a casa, fino a nuovo ordine.
Recupereremo le attività, promesso.
E grazie per chi ci segue, e chi ci dà fiducia.

 

Panico da Covid19?

No problem! Il ministero raccomanda ATTIVITA’ ALL’ARIA APERTA e per questo con Percorsi Etruschi stiamo mettendo in piedi un mini calendario di escursioni infrasettimanali in boschi, parchi, riserve… per respirare aria pura, divertirci, stare insieme  e goderci la natura

Riscopriamo il gusto di camminare all’aria aperta, assaporiamo la bellezza della natura con passeggiate infrasettimanali tra gli alberi, sui sentieri, nel cuore del bosco, nella bocca di antichi vulcani. Continua a leggere

Locanda Ilune : MaremmEmotion 2020

Continua il nostro viaggio alla scoperta delle strutture e aziende agricole che hanno scelto di credere nel progetto #MaremmEmotion fin dal primo anno per offrire ai loro ospiti un’esperienza ricca e indimenticabile.

Questa volta ci allontaniamo dalla costa dell’Argentario, per immergerci nel cuore delle città del tufo: e più precisamente a Pitigliano, alla Locanda Ilune, una piccola e graziosa locanda di charme.

Ilune nasce dall’attento recupero di un vecchio casolare in tufo e dal desiderio di offrire un rifugio per i viandanti, con una particolare cura per l’ambiente e l’ecosostenibilità – per questo sono stati scelti materiali di recupero accuratamente restaurati, bioedilizia, fotovoltaico e il casale è circondato da un uliveto bio e un orto sinergico. Un luogo ideale per una vacanza rilassante o per un weekend romantico in Toscana nel rispetto della Natura.

Ilune è una delle strutture che già da tre anni sostiene il progetto MaremmEmotion, che si accorda perfettamente all’amore per la natura, alla cura per gli ospiti e all’idea di promozione del teritorio di Susanna e Johnny, i due proprietari.

Johnny e Susanna sono una coppia adorabile. Accoglienti, discreti e innamorati del territorio, gestiscono la Locanda con un sorriso caldo e una passione genuina.

Dicono di sè: « Potremmo descriverci in tanti modi, ma parlare di noi non fa parte del nostro carattere.Quello che possiamo dirvi è che cerchiamo di darvi il meglio di quello che sappiamo fare, ponendo molta attenzione alla disponibilità e alla riservatezza, al buon gusto, alla buona cucina, al relax, al piacere dell’incontro in questa terra di Maremma piena di calore e luce.

La bellezza e l’armonia dovrebbero essere sempre coltivate come gli ulivi, la vite, gli orti, le rose.»
#maremmemotion

Locanda Ilune 

Agriturismo Poggio Sassineri : MaremmEmotion2020

Oggi torniamo a trovare Chiara Broggio, all’ Agriturismo Poggio Sassineri, una delle prime strutture a credere nel progetto di #MaremmEmotion


Chi soggiorna presso questo piccolo e grazioso agriturismo può riscoprire il contatto con il cibo sano, la genuinità, la campagna e l’accoglienza di una vera famiglia.
La cosa che però salta subito all’orecchio è il suo accento… poco maremmano.

Continua a leggere