Il Museo Faina di Orvieto


La collezione etrusca dei conti Faina è piena di capolavori (alcuni difficili da fotografare purtroppo, maledette vetrine), ceramiche attiche, antefisse provenienti dal tempio del Belvedere e dal santuario della Cannicella, bronzetti votivi, buccheri, le stampe del Valadier commissionate da Luciano Bonaparte per i suoi scavi a Vulci… In un palazzo che a sua volta è uno scrigno meraviglioso.
Insomma: ci andiamo?

La torre del Moro vista dalle sale del museo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.