Incontro al museo di Acquapendente

La Tuscia è un luogo dove la Natura, la Storia e l’Arte si fondono e si intersecano. Acquapendente, il paese più verde e boscoso del viterbese ha anche un bellissimo museo civico, con opere d’arte che parlano dei secoli trascorsi e raccontano la storia e la ricchezza passata di questo paese: qui si intrecciano le tracce dei pellegrini che per oltre mille anni hanno percorso la via Francigena fino a Roma, della vita di San Rocco e del primo ospedale fondato dal Santo, ma anche le vicende di Castro, di Olimpia Maidalchini e Innocenzo X, le tracce di Gregorio XIII, il papa “scienziato”.
Non siete curiosi di passare una giornata inedita e inusuale, in questo paese tutto da scoprire?

Venerdì Andrea Alessi, direttore del Museo della Città di Acquapendente ha accompagnato un drappello di guide turistiche della provincia di Viterbo a visitare il museo, illustrandoci i nuovi allestimenti con i meravigliosi “mai visti”: davvero bellissimo. Bene, ora non vediamo l’ora di tornarci insieme a voli!  

L’incontro è stato organizzato dalla nostra guida Elena Ronca,
che dice di aver lasciato il cuore sull’ affresco della Madonna con Bambino del XV secolo che fino a pochi anni fa era nella portineria dell’ospedale, e sembra avere una storia molto particolare, tutta da scoprire.

This entry was posted in Blog and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Comments are closed.