Escursioni di Natale tra Etruschi e Maremma

GIOVEDÌ 27 DICEMBRE: CENTOCAMERE. GLI ETRUSCHI DI GROTTE DI CASTRO

A pochissimi passi dalla riva del lago di Bolsena, lungo la strada verdeggiante che serpeggia verso Grotte di Castro, si cela una delle più incredibili necropoli etrusche dell’Alta Tuscia.

Centocamere il nome dice già molto delle numerose camere sepolcrali intersecate una nell’altra che ci aspettano per questa mattinata di esplorazione.
Inaugurato il 16 giugno 2018, saremo tra i primi a godere di questo gioiello ritrovato
Visiteremo anche il borgo medievale di Grotte di Castro e il Museo Civita.

VENERDÌ 28 DICEMBRE:UN ASSAGGIO DI FRANCIGENA. DA SAN LORENZO NUOVO A BOLSENA

Un assaggio della Via Francigena: percorreremo mezza tappa, da San Lorenzo Nuovo a Bolsena, uno dei tratti più panoramici e spettacolari di questo percorso lungo centinaia di km.


Dieci km si strade bianche e sentieri, con l’affaccio sul lago di Bolsena che ci accompagnerà per tutto il percorso.Ombra e sole, morbidi saliscendi per un percorso spettacolare e adatto a tutti.

SABATO 29 DICEMBRE: LA CARTAGINE DELLA MAREMMA. ESCURSIONE ALLE ROVINE DI CASTRO

La Cartagine della Maremma: sorta dal nulla su quello che era un povero villaggio di zingari, Castro divenne nel Rinascimento la capitale del piccolo e ricchissimo ducato Farnesiano, per poi venir distrutta sotto le bombe di Papa Innocenzo X poco più di un secolo dopo la sua rinascita.


Oggi rimane una delle escursioni più suggestive e ricche, la natura nasconde i resti delle opere dell’uomo. Gli affreschi, i pavimenti e le mura tornano in luce in autunno, quando le rigogliose foglie che le ricoprono iniziano a cadere… rivelando ciò che rimane di una città perfetta.

DOMENICA 30 DICEMBRE: DA PITIGLIANO A SOVANA SULLE TRACCE DEGLI ETRUSCHI

Escursione da Pitigliano a Sovana, lungo un tracciato vecchio di millenni.
Pitigliano si erge sulle ripide vallate come un’isola sospesa sui boschi.

Le case, che si fondono con la rupe, creano un labirinto di vicoli che andremo ad attraversare ed esplorare fino ad arrivare al limite estremo del paese, e iniziare a scendere fin dentro la rupe stessa: inizieremo il percorso nelle vie cave, suggestive e imponenti strade scavate nella roccia, vecchie di tre millenni.
Seguiremo questo percorso con panoramici saliscendi fino a Sovana, un paese abbandonato secoli fa che ha conservato intatto il suo aspetto medievale.

MARTEDÌ 2 GENNAIO: UNA GIORNATA SULLE ORME DEI MONACI EREMITI

Le ripide pareti di tufo che circondano il fiume Fiora e l’Olpeta nascondono degli eremi scavati nel Medioevo, accessibili solo a chi sa come trovarli…


Una facile passeggiata lungo il fiume Olpeta ci porta al cospetto di una parete di roccia verticale, sulla quale, tra la vegetazione fitta di rovi, fichi e bagolari si apre,come sospeso nel nulla, l’eremo di Ripatonna Cicognina. Scendendo poi nella valle della Fiora, lungo un sentiero nel bosco che costeggia il fiume, arriveremo all’anfiteatro naturale sul quale si affaccia, immutato nei secoli, l’eremo di Poggio Conte.

GIOVEDÌ 3 GENNAIO: LA CITTÀ PERDUTA DELLA MAREMMA, VITOZZA

Mezza giornata tra le rovine della città perduta Vitozza, tra case-grotta e antichi ruderi.

Una passeggiata di notevole interesse storico enaturalistico tra i resti dell’insediamento rupestre di Vitozza, a due passi dal piccolo centro di San Quirico di Sorano. Passeggiando nel bosco che ormai ha preso il posto del borgo, è possibile osservare i ruderi del castello, arrampicandosi su quel che rimane delle imponenti mura fortificate, o passeggiare all’interno di una chiesa, la cui navata centrale è ormai il cielo aperto…

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente sul tuo cellulare? Iscriviti alla nostra lista Whatsapp!

VENERDÌ 4 GENNAIO: L’ANELLO DELLA RUPE DI ORVIETO

Un itinerario insolito per scoprire le bellezze dell’antica città stato etrusca e le sue fortificazioni medievali.


Il percorso si snoda, con saliscendi non impegnativi e panorami mozzafiato sui vigneti e le vallate circostanti. Parleremo di Orvieto e dei suoi tremila anni di storia, tra Etruschi, Medioevo e storia recente, ma anche delle impressionanti attività vulcaniche che crearono questa suggestiva rupe…
L’itinerario ci porterà anche all’interno della rupe, lungo camminamenti medievali e, per chi vuole fermarsi, una visita guidata al Duomo – gioiello dell’ arte gotica italiana.

SABATO 5 GENNAIO: SENTIERO DELLE TORRI AL PARCO DELLA MAREMMA

Aspettando l’Epifania nel cuore della Maremma, lungo il sentiero delle Torri al parco dell’Uccellina. Un giorno tra spiaggia, boschi e panorami mozzafiato.

 

Seguendo le antiche torri di avvistamento dei Saraceni scopriremo la natura del parco, in un’escursione non impegnativa. Siate pronti ad immergervi nei profumi della macchia mediterranea e godervi la bellezza del mar Tirreno da affacci privilegiati e inediti.

 

DOMENICA 6 GENNAIO: BOMARZO E I SUOI MISTERI: DALLA PIRAMIDE ETRUSCA A SANTA CECILIA

Nei boschi che circondano Bomarzo si nascondono dei manufatti di origine antichissima: altari etruschi, vie cave romane, tombe antropomorfe.


Bomarzo, celebre per il Parco dei Mostri (che oggi non visiteremo), è un luogo ricco di incanti e suggestioni anche fuori dal recinto del Bosco rinascimentale.
Lungo le pendici vulcaniche, a strapiombo sulla valle del Rio, scopriremo antichi luoghi sacri, carichi di misteri non ancora svelati…

DOMENICA 6 GENNAIO: TRA PIRATI E CORSARI: CAPO D’UOMO

Una torre isolata, a picco sul mare color cobalto, tra rocce bianchissime e profumi di macchia.


Difende la costa da Corsari e Pirati che per oltre 500 anni hanno battuto la costa. In bilico tra racconti e mare, ascolteremo le pietre della torre di Capo d’Uomo raccontarci del leggendario Khayar al-Dyn, il Barbarossa, che rapì la bella Marsilia per farne la favorita dell’harem del sultano Solimano il Magnifico

 

Escursioni e visite guidate a Dicembre e Gennaio: con Percorsi Etruschi per trascorrere le festività natalizie e l’ultimo dell’anno in natura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.