Elogio delle erbacce: un altro libro che ci piace tanto

📚 Il secondo libro di cui vi consigliamo la lettura è un breve e simpatico saggio dedicato alle protagoniste indiscusse di ogni campagna, incolto e margine stradale: le “malerbe”!

Quando andiamo a fare le nostre escursioni spesso non ci soffermiamo molto sulle erbe spontanee, sicuramente gli alberi catturano molto di più la nostra attenzione… eppure questo libro riesce a rendergli giustizia, e a me è piaciuto soprattutto il fatto che quello che per quasi tutti è solo un sottofondo, talvolta fastidioso, diventa invece un protagonista: anzi, addirittura un eroe! ☘️🐞
Le “erbacce” che crescono ai margini delle strade sono presentate come esseri sovversivi, e forse un po’ della loro tenacia andrebbe premiata, almeno fermandoci a osservarle.
Dettagli sul libro
Elogio delle erbacce
Richard Mabey
Saggistica
Collana: Saggi
Pagine: 352
Flagello biblico, responsabili di avvelenamenti di massa o simbolo di rinascita postbellica: fin dagli albori l’umanità ha rinunciato a dare una definizione scientifica di “erbaccia”, cambiando etichetta a seconda delle mode e della cultura dell’epoca. Prendendo avvio proprio da questo dato di fatto, l’autorevole botanico inglese Richard Mabey scrive la prima storia culturale di queste creature che vivono ai margini della società vegetale, così importanti per il sistema immunitario del pianeta, preziose per le loro proprietà curative, belle per le forme e i colori, eppure così strenuamente combattute dall’uomo che le ha sempre considerate pericolosi invasori dei suoi spazi. E’ proprio questa visione frutto di luoghi comuni che Mabey intende ribaltare: attraverso pagine colte e raffinate, ricche di informazioni erudite e reminiscenze personali e artistico-letterarie, l’autore compie una riflessione che trascende i confini della botanica e approda alla filosofia, mettendo in luce l’affinità esistenziale tra noi e le erbacce, quel comune spirito di adattamento e quell’istinto di sopravvivenza che dovrebbero indurci a riconoscere in loro delle compagne di vita da amare, dal destino saldamente intrecciato al nostro.
Questo articolo è stato pubblicato in blog e contrassegnato come da . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.