Camminare nelle vie cave

Intorno Pitigliano, Sorano e Sovana si estende una fitta rete di strade scavate nella roccia a partire dal VIII e VII secolo ac, forse ricalcando percorsi ancora più antichi ⛏️
Le vie, sacre in epoca etrusca, sono poi state usate come vie di comunicazione nei secoli successivi, subendo un lento ma continuo cambiamento. sono diventate più profonde e più larghe, probabilmente anche più fragili. 🐎


Percorrere le vie cave oggi è tutto fuorché un semplice esercizio di trekking 🌱 infatti entrando in queste profonde incisioni ci troveremo catapultati in un’atmosfera senza tempo. Cammineremo nel cuore del tufo, abbracciati dalla terra, in una penombra perenne con la luce del sole filtrata dagli alberi che crescono sopra di noi… i suoni attutiti, le curve improvvise, le pareti allisciate dalle antiche picconate e i gradini scavati da milioni di passi… 🥾
Non si fa fatica a percepire l’antica e mai del tutto dimenticata sacralità di questi luoghi.

La chiesa di San Pancrazio a Montefiascone

Abbiamo una passione particolare per le chiese campestri.
Nelle nostre campagne capita molto spesso di incontrare qualcuno di questi piccoli gioielli, spesso affidati alla custodia popolare. Per vedere l’interno bisogna andare a bussare qualche casa più su… 🔑
Qui siamo a Montefiascone, la chiesina romanica di San Pancrazio. Immersa tra uliveti e vigneti, guarda dall’alto verso il lago di Bolsena che si apre davanti a lei.
Per arrivarci ci sono tanti bei percorsi, dal lago a salire o dal paese a scendete
Quale vi ispira di più?
Tanto o prima o dopo, la salita ci tocca