Informativa ai partecipanti e Regolamento di escursione COVID-19

  1. REGOLE GENERALI

La partecipazione all’escursione avviene nel rispetto della legge, delle prescrizioni, dei limiti, statali e regionali, locali vigenti in materia di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19, che tutti partecipanti sono tenuti e si impegnano ad osservare. In particolare, poiché le prescrizioni e le regole prudenziali da osservare, soprattutto in relazione al distanziamento sociale ed all’uso dei DPI, potrebbero variare in base al luogo dove si svolge ed al momento in cui si svolge l’escursione, nel corso del briefing iniziale la Guida fornirà eventuali indicazioni dettagliate ed ulteriori rispetto a quelle contenute nel presente documento. La partecipazione alla escursione avviene quindi nel rispetto delle indicazioni specifiche che verranno fornite dalla Guida e che tutti partecipanti sono tenuti e si impegnano ad osservare.

  1. PRENOTAZIONE

La prenotazione si effettua obbligatoriamente via mail, sms o wathsapp fornendo l’indirizzo di posta elettronica. Il prenotante riceverà via e-mail l’informativa e regolamento di escursione.

EQUIPAGGIAMENTO

Ogni partecipante deve avere una dotazione personale completa di tutta l’attrezzatura. Durante l’escursione è vietato lo scambio di oggetti tra i partecipanti. Si raccomanda, quindi, di avere ognuno tutta l’attrezzatura necessaria.

Ciascun partecipante dovrà avere con se, OBBLIGATORIAMENTE, i seguenti DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE (DPI)

  • mascherine del tipo ammesso dalla regolamentazione vigente (possibilmente quelle riutilizzabili)

  • guanti del tipo ammesso dalla regolamentazione vigente

  • gel disinfettante del tipo ammesso dalla regolamentazione vigente

  • sacchetto per lo smaltimento dei DPI usati

  • abbigliamento e attrezzatura tecnica AD USO PERSONALE idonea all’escursione

  • pranzo al sacco ed acqua AD USO PERSONALE secondo necessità e condizioni climatiche.

  1. RITROVO e SALUTI

E’ sconsigliata la condivisione di autoveicoli per raggiungere il punto di ritrovo, tranne nel caso di famiglie o conviventi. In ogni caso dovranno essere rispettate le prescrizioni ed i limiti vigenti in materia di spostamenti. Per tutte le fasi preparatorie e finali dell’escursione verranno rispettate le regole vigenti sul distanziamento sociale e sull’uso dei DPI, seguendo anche le eventuali indicazioni suppletive della guida. Debbono essere evitati assembramenti nel luogo dove sono parcheggiate le auto.

  1. REGISTRAZIONE PRESENTI e CONTROLLO MATERIALI.

La guida si accerterà della conoscenza da parte di tutti i partecipanti dell’informativa e regolamento di escursione ed effettuerà il controllo del possesso delle attrezzature e dei dispositivi sanitari.

  1. PAGAMENTO

Potrebbe essere richiesto il pagamento elettronico, anche anticipato.

  1. COMPORTAMENTO

Ogni partecipante deve attenersi alle indicazioni della guida per tutta la durata dell’escursione nonché durante le fasi preparatorie e conclusive della stessa. Ogni partecipante deve segnalare immediatamente alla guida eventuali problemi di salute. La guida potrà indicare la presenza di un “chiudifila” che avrà compiti di controllo del gruppo e potrà impartire istruzioni sul comportamento da tenere. In particolare dovranno essere osservate le seguenti regole:

    1. Distanziamento. Durante tutta l’escursione è obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza interpersonale prevista dalla regolamentazione vigente ed indicata dalla guida, ad eccezione dei familiari e/o congiunti, conviventi. Ogni volta in cui non sia possibile osservare la distanza di sicurezza dovrà essere indossata la mascherina.

    2. Mascherina. La mascherina deve essere sempre tenuta a portata di mano e VA indossata nei momenti di arrivo, accoglienza, briefing, durante le soste e al momento di incrocio sul sentiero con altre persone anche non appartenenti al proprio gruppo.

    3. Mani. Le mani vanno disinfettate con il disinfettante a norma. L’uso dei guanti non è necessario durante l’escursione ma è obbligatorio avere con sé i guanti come richiesto per situazioni di emergenza/ingresso in locali chiusi. Evitare di toccarsi occhi, naso, bocca con o senza DPI.

    4. Smaltimento DPI. Ogni partecipante dovrà essere dotato di un sacchetto di plastica per riporre i DPI usati e potenzialmente infetti.

    5. Indumenti ed oggetti personali. Tutta l’attrezzatura viene considerata di uso strettamente personale. E’ vietato lo scambio di indumenti ed altri oggetti (bastoncini da trekking, borracce, cibi, burro cacao, creme, occhiali e qualunque oggetto personale o rinvenuto in loco).

    6. Sosta pranzo. Nella pausa pranzo i partecipanti dovranno disporsi a distanza minima di 2m esclusi i nuclei familiari e/o congiunti.

  1. RIFIUTO O ALLONTANAMENTO DEI PARTECIPANTI

La Guida potrà rifiutare il partecipante che non avrà con se i materiali indicati come obbligatori. Nel caso in cui qualche partecipante non dovesse osservare le prescrizioni di legge o le indicazioni della Guida, potrà essere allontanato dal gruppo. Nel caso in cui qualche partecipante non dovesse osservare le prescrizioni di legge o le indicazioni della Guida e non sia possibile allontanarlo senza pericolo per la sua sicurezza o per quella degli altri partecipanti, l’escursione potrà essere sospesa, interrotta o subire una modifica di itinerario. In tutti questi casi i partecipanti non avranno diritto alla restituzione della quota di partecipazione.

Escursioni al Bosco delle Fate

Immaginate un bosco di quelli delle favole, dove le piante hanno gli occhi e osservano i visitatori che osano incamminarsi tra i loro tronchi, forse incuriosite dal loro muoversi su due gambe, forse troppo sagge per stupirsi.
Immaginate di essere voi, quei visitatori, di addentrarvi su sentieri tortuosi che zigzagano tra i massi ricoperti di muschi, attraversando la foresta immobile ma non certo silenziosa…
A ogni nostro passo un picchio, una ghiandaia dà l’allarme, e tutti gli innumerevoli abitanti di questa antica foresta si nascondono o si immobilizzano.
 
Cosa hanno da raccontarvi, questi vecchi tronchi nodosi?
Cosa vi sussurrano le fronde che stormiscono mosse da un vento impercettibile?
Certo, al camminatore distratto, potrà forse sembrare di essere in un luogo qualunque… Ma chi sa ancora emozionarsi di fronte alla bellezza sublime della natura, forse riuscirà a cogliere la scintilla di magia che anima questo luogo vetusto…
 
🚶‍♀️ Gruppi piccolissimi, prenotazione obbligatoria 2 giorni prima dell’evento
 
📅Venerdì 29 maggio
Domenica 31 maggio
Sabato 6 giugno
Domenica 14 giugno
Sabato 27 giugno
⌚ Mezza giornata, alle 10 e alle 15.30
🐕 cani ammessi, al guinzaglio
💵 L’escursione ha un costo di 15 € a persona, gratis per i bambini sotto i 10 anni; consigliato il pagamento online.
 
⚖️ Obbligatorio portare una mascherina e un paio di guanti a testa
 
📞 Ricordate: potete prenotare o chiedere info senza impegno – Percorsi Etruschi 320 3149587 / 327 4570748 / [email protected]
 
🌳 #8EscursioniXRipartire!
 
L’attività sarà condotta da una Guida Ambientale Escursionistica 4/2013

Dimmi quando quando quando…

☘️🐞⚖️
Buon pomeriggio!
Ci state scrivendo in molti chiedendo quando pubblicheremo il calendario delle nostre #8escursioniXripartire

Tra ieri e oggi sono uscite le ordinanze delle regioni Toscana e Lazio, ma in entrambe non si parla espressamente delle attività di escursionismo/visite guidate.
Pertanto le stiamo studiando, aiutati dalle associazioni di categoria, per capire bene quando ripartire ma a questo punto anche come!…

Ormai ci siamo, si tratta solo di pazientare qualche giorno.
Stiamo scalpitando anche noi!!!

Per rimanere aggiornati potete seguire la pagina Facebook o iscrivervi al nostro broadcast Whatsapp

Grazie per l’attenzione, la pazienza e soprattutto l’affetto che ci state dimostrando!!!

VULCI, TRA NATURA E ARCHEOLOGIA

🌳 #8EscursioniXRipartire!
 
VULCI, TRA NATURA E ARCHEOLOGIA
📍 Parco di Vulci | Montalto di Castro (VT)

🥾  Il verde dei pascoli, dove meravigliose vacche maremmane ci osservano pacifiche, con le loro lunghe corna e il loro sguardo penetrante. Il canto un po’ sgraziato e inconfondibile dei gruccioni, i coloratissimi uccelli migratori che da aprile volano tra i monumenti in numerosi gruppi familiari.

Fioriture di tutti i colori, dal viola dell’erba viperina al giallo delle ginestre, il rosso dei papaveri, il blu dei fiordalisi.
Le pareti ripidissime, di nero basalto, che sembrano precipitare nel fiume, ricoperte in alto da una scura vegetazione mediterranea: da qui non è raro vedere un rapace che si invola, tuffandosi a picco.
E tutto questo è da scoprire mentre si cammina su una strada vecchia di almeno duemila anni, pensando che questa natura così rigogliosa ricopre le rovine di una delle più importanti, ricche e popolate città d’Etruria.
Quello che è visibile lascia senza fiato: la domus, con i pavimenti mosaicati e il portico sotterraneo, il tempio grande, l’acquedotto…

Avete capito dove siamo?
E’ il Parco di Vulci, il luogo dove natura e archeologia si fondono, creando un’atmosfera indimenticabile!

🚶‍♀️ Gruppi piccolissimi

📅 Di giovedì, di venerdì, di sabato e di domenica
 Mezza giornata; ore 10:00 e ore 15.00
 
⚖️ Cercheremo di aggiornarvi in tempo reale sulla programmazione in base alle nuove regolamentazioni
 
📞 Ricordate: potete prenotare o chiedere info senza impegno al 320 3149587 / 327 4570748 / [email protected]

SULLE ORME DEGLI ETRUSCHI: SORANO E LE VIE CAVE

🌳 #8EscursioniXRipartire!
 
SULLE ORME DEGLI ETRUSCHI: SORANO E LE VIE CAVE
📍 Sorano (GR)
 
🥾 Arrivati sul pianoro di San Rocco la vista è mozzafiato. Dritto, davanti a noi, sorge Sorano: in linea d’aria è proprio lì, eppure ci divide dal paese una spaccatura profonda, dalle pareti verticali, sul cui fondo scorre, gorgogliante, il Lente.
Guardandolo da qui, il paese appare protetto e dominato dall’imponente Fortezza Orsini.Le case crescono una sull’altra, molte scavate direttamente nella roccia.
Il panorama è di quelli da non dimenticare mai.
Ma il ritorno, forse è ancora più emozionante: si scende, non solo verso il fiume, ma dentro la terra, percorrendo una delle più lunghe, suggestive, belle vie cave d’Etruria.
Il tempo, qui, sembra essersi fermato.
 
🚶‍♀️ Gruppi piccolissimi
📅 Di giovedì, di venerdì, di sabato e di domenica
Mezza giornata; ore 10:00 e ore 15.00
 
⚖️ Cercheremo di aggiornarvi in tempo reale sulla programmazione in base alle nuove regolamentazioni
 
📞 Ricordate: potete prenotare o chiedere info senza impegno al 320 3149587 / 327 4570748 / [email protected]
 

Ormai abbiamo aperto le nostre librerie, continuiamo a raccontarvi le nostre letture preferite… ma aspettiamo anche i vostri suggerimenti!
Daniela oggi ci suggerisce Rumiz.
La leggenda dei monti naviganti, lo straordinario viaggio attraverso l’Italia di un montanaro che cammina ovunque, di un giornalista/ scrittore che è un poeta e dipinge quadri con le parole, non semplicemente “racconta”.
7000km di meraviglie sul dorso della balena-italia, dai mari delle Alpi a quelli del Mediterraneo, perché la dorsale appenninica questo è : una enorme nave che frange i flutti.

Continua a leggere

Botanica: un (altro) bellissimo libro sulle piante

Continuiamo a parlarvi dei nostri libri preferiti!
Luca oggi ci racconta di Botanica.
Un libro scientifico contemporaneo e “non palloso” che ci racconta
incredibili storie di natura e di piante permettendoci di avvicinarci ad un
mondo “altro” molto diverso, complesso ed affascinante di come ce lo siamo sempre immaginato.
Aneddoti e recentissime scoperte spiegate in

Continua a leggere

“Q” e il Rinascimento viterbese

Cosa c’entra la Germania di metà 1500, le tesi di Lutero, il regno dell’anabattista di Münster, gli stampatori Veneziani e le insidie dell’Inquisizione con la nostra esplorazione libresca?
Elena oggi ci parla di questo romanzo storico, apparentemente “lontano” dalla Tuscia… ma in realtà incredibilmente vicino!

Continua a leggere

La libreria di Percorsi Etruschi!

Abbiamo pensato di raccontarvi un altro aspetto del nostro territorio… tramite i libri 📖 !
Libri che parlano di viaggi, di Maremma, di Boschi, libri che ci danno una chiave di lettura sul mondo che viviamo e che amiamo.
A partire da oggi vi racconteremo qualcuna delle nostre letture: raccontateci anche le vostre, dateci i vostri suggerimenti: i più interessanti saranno pubblicati qui sulla pagina!

Iniziamo con una lettura imperdibile! Continua a leggere

Posti in cui tornare appena possibile: l’Argentario

Oggi vogliamo raccontarvi un altro dei posti dove speriamo di tornare presto con voi.
Una passeggiata breve che però, passo dopo passo, sembra trasportarci un un luogo altro: le rocce bianche di quella che un tempo era una delle isole dell’Arcipelago Toscano emergono tra la macchia bassa, fatta di rosmarini profumatissimi, di ginestra, lentisco…
Passo dopo passo conquistiamo un panorama che ci toglie il fiato: a destra la parete quasi verticale della falesia, e Giannutri in lontananza. A Sinistra una discesa sempre scoscesa ma più digradante, in lontananza segni di civiltà: una strada, vigneti terrazzati. Di fronte a noi solo il mare e l’isola del Giglio Nei giorni limpidi l’inconfondibile profilo di Montecristo sembra emergere dalle acque, irta e spigolosa.
 

Continua a leggere